Traiano nel progetto “Ore 10. Lezione di arteterapia”

Maria Paola Del Moro

Il progetto “Ore 10. Lezione di arteterapia” è nato dalle esperienze positive maturate negli ultimi anni con le associazioni “ANFFAS ROMA ONLUS” e “Opera Sante De Sanctis” e dalla constatazione che le persone con disabilità psicofisica, intellettiva e relazionale sono venute e sono tornate volentieri nei Mercati di Traiano, arrivando a considerarli uno dei luoghi della loro vita quotidiana.

Le due associazioni hanno confermato il rapporto di collaborazione con la Sovrintendenza Capitolina aderendo al progetto come partner ed hanno prestato la loro professionalità nella formazione delle volontarie, accogliendole nei loro centri e mettendole in relazione con le persone che vi sono assistite.

La creazione e la conduzione delle visite interattive e laboratoriali nei Mercati di Traiano è stata successivamente svolta dalle volontarie insieme al personale di “Opera Sante De Sanctis” e, secondo il principio del coinvolgimento di un’utenza più ampia auspicato dal progetto,  di quello dell’associazione “Amici di Simone”.

Il raggiungimento dell’obiettivo della piena partecipazione di tutti alle attività didattico-laboratoriali e della vera “appropriazione” del luogo e della mostra in corso “TRAIANO. Costruire l’Impero creare l’Europa” è stato raggiunto pienamente ed è dimostrato dal libretto “Narrazioni, peripezie e turbaMenti”.

Gli autori, i ragazzi di “Opera Sante De Sanctis”, vi hanno riunito il breve racconto “Di Traiano e Plotina”, composto con il procedimento della “scrittura creativa” e corredato dai disegni di Alessandro,  le impressioni dei propri “Incontri al museo”, che ci trasmettono le loro emozioni e, soprattutto, il loro star bene nei Mercati di Traiano e, a conclusione del percorso, il delizioso “Glossario”, che contiene, tra le altre definizioni, questa dedicata a tutte le donne l’8 marzo: Imperatore: il marito di Plotina.

Buona lettura!

View Fullscreen

Lo stesso spirito creativo e l’uso del linguaggio facile per comunicare con tutti è condiviso dalla delicata favola “Il piccolo Traiano” di Valentina Guaglianone, una delle volontarie del progetto.

View Fullscreen
Contrast
Font Resize
error: